Waternomics

 
Project Manager:
Domenico Perfido
Energy Services & SustainabilityBranch

Il progetto Waternomics mira a ridurre il consumo di acqua di comuni, aziende e utenti domestici, fornendo ai gestori delle risorse idriche e ai consumatori informazioni tempestive circa il loro l’utilizzo dell’acqua e la disponibilità della risorsa. Il progetto rende disponibili agli stakeholders informazioni sul sistema dei servizi idrici in tempo reale al fine di incentivare il risparmio idrico.

L’obiettivo di Waternomics è quello di dimostrare come le tecnologie ICT possono aiutare le famiglie, le aziende ed i Comuni a ridurre il consumo e le perdite idriche. Uno degli aspetti principali del progetto Waternomics è qullo di raccogliere informazioni provenienti da differenti fonti relativamente al consumo di acqua fornendo un’idonea analisi dei dati avente come obiettivo finale quello di ottimizzazione l’uso della risorsa idrica. Il progetto ha sviluppato una metodologia mirata a colmare il gap esistente nel settore idrico dal punto di vista degli standards per l’attuazione di un piano di gestione delle acque, fornendo una base per il miglioramento del sistema e mostrando efficacemente come standards diversi, anche derivanti dal settore energetico, siano in grado di guidare le organizzazioni e le famiglie verso un utilizzo dell’acqua più efficiente, rispettando nel contempo anche le più recenti normative (IPMVP – ISO 14046 – ISO 50.001-2).
Il progetto ha introdotto anche un sistema di Fault Detection and Diagnosis (FDD) per i quattro “demo sites” attraverso l’introduzione di un algoritmo sviluppato ad hoc.
Per il sito dimostratore italiano (Aeroporto di Linate – Milano) è stata realizzata una distrettualizzazione della rete idrica al fine di monitorare il livello di perdite. Inoltre, display touch screen sono stati installati nell’aeroporto, al fine di coinvolgere i passeggeri, calcolare la loro impronta idrica (water footprint) e dare suggerimenti per ridurre il loro consumo di acqua. R2M come società di consulenza sta studiando lo sfruttamento post-progetto della Piattaforma Waternomics e della Metodologia, avendo come target le industrie e gli edifici pubblici in Europa.

R2M ha sviluppato una metodologia basata su standard esistenti in grado di guidare le organizzazioni nella selezione delle tecnologie più appropriate, dei punti di misura, dei metodi di raccolta dati e delle tecniche di gestione dei dati per implementare un sistema di gestione dell’acqua basato su tecnologie ICT. R2M ha gestito lo sviluppo del progetto nel sito demo italiano, aeroporto di Linate (Milano), cercando di sviluppare un Sistema intelligente di gestione della risorsa idrica. Grande impegno è stato speso per sviluppare un sistema di rilevamento dei guasti e di diagnosi attraverso la realizzazione di un modello idraulico della rete idrica dell’aeroporto, selezionando le tecnologie appropriate e definendo un “metering plan” finalizzato al raggiungimento degli obiettivi del progetto Waternomics. R2M ha inoltre contribuito a sviluppare una piattaforma web finalizzata alla sensibilizzazione del personale SEA (gestore dell’aeroporto) relativamente al consumo di acqua. Il progetto è stato ultimato nel mese di gennaio 2017, da questa esperienza R2M beneficerà delle tecnologie ICT e degli strumenti sviluppati in WATERNOMICS per proporre nuove, significative ed efficaci consulenze nel settore idrico.